Top

Dopo una settimana intensa e con le temperature che iniziano ad essere alte, avevamo voglia di rifugiarci tra le montagne. Mia cognata mia aveva parlato di una passeggiata facile, che mia nipote aveva fatto da sé. La meta? L’Alpe di Megna. Tra pascoli e verde, un breve trekking adatto ai bambini e una giornata rilassante a contatto con gli animali non lontano da Milano. La zona infatti è quella del Triangolo Lariano, in provincia di Como, che ha tanto da offrire a chi non vuole allontanarsi troppo dalla città per una gita in giornata con i bambini. Vi racconto tutto.

LEGGI ANCHE: 10 METE PER UN PICNIC CON I BAMBINI (SENZA FATICARE) POCO LONTANO DA MILANO

Come arrivare all’Alpe di Megna

Per prendere il sentiero che porta all’Alpe di Megna mettete sul navigatore Visino. È un piccolo paese, frazione di Valbrona. L’inizio del trekking è in via Madonna del Pozzo, dopo una piccola parte di strada asfaltata, sulla sinistra vedrete partire il sentiero, segnalato da un cartellone che racconta bene tutto ciò che bisogna sapere sull’Alpe di Megna. Noi abbiamo trovato facilmente parcheggio, ci sono tanti punti per tutto il paese dove fermarsi. Potete provare per esempio nella zona della Chiesa di San Michele di Visino, oppure più avanti, tenendo le case sulla sinistra, quasi alla fine dell’abitato sulla destra c’è un piccolo parco giochi. Noi ci siamo fermati qui, così abbiamo approfittato al ritorno di scivolo e altalene prima di ritornare a casa.

LEGGI ANCHE: GITA IN GIORNATA CON I BAMBINI: TREKKING ALL’ALPE DI LEMNA, COMO

Il sentiero per raggiungere l’Alpe di Megna

Il trekking all’Alpe di Megna consiste in una mulattiera nei boschi. Il dislivello c’è ma è minimo ed è fattibile anche per i bimbi. Giacomo che ha 4 anni l’ha fatta da solo. La passeggiata dura circa 45 minuti ed è quasi tutta all’ombra di larici e abeti, si trovano rivoli d’acqua in cui i bambini possono zampettare e divertirsi.

Una volta raggiunta la cima (vi assicuro che io ho detto: “ma siamo già arrivati?!”) ci si trova di fronte ad un cancello elettrificato che segna l’ingresso al pascolo. Apritelo ed eccovi all’Alpe di Megna. Davanti a voi avrete una piana verdissima dove gli animali pascolano liberi. Noi abbiamo incontrato capre, mucche, pony e pecore. I bambini sono stati felicissimi di avvicinarsi e guardarli così, in libertà, nel loro ambiente.

Il sentiero prosegue per la piana e se volete potete raggiungere, dritto davanti a voi, il complesso di case in pietra. Una volta qui vivevano ragazzi dipendenti dalla droga che venivano a lavorare e fare attività artigianali nella Comunità di Don Pietro Gelmini. Oggi alcune case sono abbandonate, altre di privati. Vedrete anche una piccola chiesetta.

LEGGI ANCHE: LE MIE 10 METE PREFERITE VICINO A MILANO PER LA GITA DELLA DOMENICA CON I BAMBINI

L’azienda agricola Alpe di Megna tra formaggi, salumi e yogurt

Con il villaggio alle spalle, vedrete sulla sinistra, sopraelevata rispetto alla piana, un’azienda agricola. Potete fare un giro se vi va sia per scoprire i prodotti di loro produzione. Si chiama proprio Alpe di Megna e troverete formaggi ovini e vaccini, salami e yogurt per la merenda.

Non sapendo cosa avremmo trovato all’Alpe di Megna ci eravamo portati il pranzo per un picnic ma il richiamo del formaggio appena fatto di montagna è stato troppo forte e la proprietaria è stata gentilissima e ci ha preparato un tagliere misto accompagnato da pane e due bottigliette d’acqua (10 euro). Abbiamo pranzato su un tavolo da picnic sotto un albero con vista sulle montagne, addirittura con la felpa addosso! Per finire il pranzo i bambini sono stati felicissimi di assaggiare lo yogurt dell’Alpe di Megna, in tanti gusti alla frutta e non.

Se preferite comunque mangiare il vostro pranzo al sacco, il posto dove stendervi è davvero ovunque. Noi ne abbiamo approfittato per un pisolino al fresco prima di tornare a Visino.

Su Instagram trovate tutte le stories della giornata all’Alpe di Megna

LEGGI ANCHE: 10 TREKKING PER FAMIGLIE IN LOMBARDIA NON LONTANO DA MILANO

Comments:

  • sara

    23 Agosto 2020

    Fatta ieri! Esperienza molto carina e soprattutto facile anche con il 2enne a piedi!
    Complimenti Paola! Bell’idea e bel progetto!

    reply...

post a comment