Top
autunno gite bambini

Tempo fa vi avevo raccontato quali fossero le mie 10 mete preferite per la gita della domenica. Le giornate si stanno accorciando, le foglie diventano oro e rosse, la punta del naso è sempre più gelata la mattina e la voglia di indossare un maglione caldo e mangiare chili di pizzoccheri ormai è arrivata. Con lei anche il desiderio di godere di queste belle giornate di autunno, dei cieli ancora azzurri e dei colori brillanti della natura. Alzate i vostri sederoni dai divani e partiamo per delle gite della domenica da favola non troppo lontane da Milano. Un’ora, massimo un’ora e mezza e ci sarete, mangerete piatti tipici, vedrete posti nuovi e i bambini si divertiranno. Meglio di così?

Valganna con i bambini

Sono affezionata alla Valganna, una valle in provincia di Varese. È molto vicina a casa nostra e nonostante questo fino a poco tempo fa non la conoscevamo bene. Lo scorso anno ci siamo stati durante una gita della domenica alla ricerca della neve e tra il lago di Ghirla e il piccolo borgo di Mondonico, abbiamo scoperto un ristorantino con vista meravigliosa sulla valle che, non a caso, si chiama Bellavista. Perfetto se avete voglia di una fuga nel nulla con passeggiata nei boschi intorno. Riservate il ristorante prima di raggiungerlo perché apre solo se ha prenotazioni!

Pranzo a Menaggio con i bambini

Se non volete arrendervi all’arrivo dell’autunno potete sfruttare gli ultimi raggi di sole per pranzare all’aperto a Menaggio (i ristorantini sono i tipici attira turisti, quindi non lanciatevi su piatti esagerati!). La vista tra lago e montagne che lo circondano merita. I bambini possono giocare e passeggiare sul lungolago.

menaggio

Il foliage autunnale all’Oasi Zegna

Sono anni che sogno di fare una bella passeggiata all’Oasi Zegna, ma non ci sono ancora riuscita. Il problema infatti spesso è la nebbia, anche se in pianura non c’è. La webcam può salvarvi la gita. Il foliage qui è una bomba e organizzano tante escursioni con guida dedicate proprio all’autunno: trovate qui le info sul foliage all’Oasi Zegna. Scendendo fermatevi al piccolissimo borghetto medievale di Ricetto del Candelo, annoverato tra uno dei più belli d’Italia. Se fate in tempo informatevi prima, ospita spesso eventi e sagre, anche sotto Natale per esempio con i mercatini.

A castagne al Pian del Tivano

Il triangolo lariano, in provincia di Como, è la meta perfetta per una giornata nella natura, per esempio se avete voglia di raccogliere castagne. Si sale da Asso seguendo l’indicazione del Pian del Tivano, un pianoro a 950 metri facilissimo da raggiungere, composto principalmente da pascoli. Troverete anche un agriturismo dove mangiare una bella polenta uncia.

Castelseprio e Monastero di Torba

Una volta era la gita della terza elementare di chi abitava nella mia zona, ovvero nel varesotto. Questo perché a Castelseprio si trova un parco archeologico, Patrimonio dell’Umanità Unesco, e poco più in là il Monastero di Torba, che fa parte dei 7 luoghi di “Longobardi in Italia: i luoghi del potere“. Interessante per i ragazzi delle elementari, bello anche per il foliage perché sia il parco che il monastero sono immersi nella natura.

A Grazzano Visconti con i bambini

Grazzano Visconti è un borgo medievale in provincia di Piacenza mantenuto molto bene e che merita assolutamente una visita. Sembra di ritrovarsi in un’altra epoca improvvisamente! Ai bambini raccontate di Aloisa, il fantasma del borgo, che si racconta essere stata sposa di un capitano dell’esercito, tradita dal marito morta di gelosia e dolore. Pare fosse bassa, tonda e con le braccia conserte, ve lo dico nel caso la incrociate durante la gita! Si paga un biglietto per l’ingresso e spesso ci sono feste ed eventi. Si festeggia anche Halloween quest’anno!

Parco Curone

Nella Brianza Lecchese si trova il Parco regionale di Montevecchia e della Valle del Curone. Si trovano qui 11 sentieri che lo attraversano toccando così i vari comuni che fanno parte del Parco e adatti un po’ a tutte le gambe. Perfetto per una domenica all’insegna del foliage.

View this post on Instagram

Montevecchia

A post shared by Danilo Bassani (@danibas61) on

Novara per la gita della domenica

È la seconda città del Piemonte e merita una visita al suo centro storico, alla Basilica di San Gaudenzio e alla Cupola Antonelliana. Per i bambini è interessante anche il Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi.

Nell’Oltrepò Pavese

L’Oltrepò Pavese è ampio e ricco di vigne e viste meravigliose. Mamma e papà possono fermarsi a degustare e acquistare vino in cantina, mentre per i bambini sono adatti i tanti percorsi che attraversano la zona, come il Sentiero del Tidone, che parte dalla frazione di Moline e, a piedi, in bici o a cavallo, porta fino al Po passando per la diga del Molato.

Morimondo

Un luogo mistico e particolare è l’Abbazia di Morimondo, che si trova nel Parco del Ticino. Io la amo particolarmente. È possibile visitarla con una guida, per poi fermarsi nel piccolo borgo a bere una cioccolata calda o lasciare che i bimbi giochino nel grande prato proprio davanti alla chiesa. A fine ottobre ospita la Castagnata e sotto Natale i mercatini.

post a comment