Top

Tutti noi abbiamo dei dubbi su dove andare quest’estate. L’emergenza coronavirus ha messo in subbuglio i nostri piani e ci ritroviamo a riprogrammare le ferie 2020 (quando si può). Improvvisamente, anche chi non l’ha mai frequentata, ha voglia di montagna, per la possibilità di isolarsi e distanziarsi dagli altri e fare vacanze forse più sicure. Sapete che anche noi amiamo molto andare in quota: i paesaggi e le vette riempiono gli occhi di bellezza. Volevo darvi una mano nella scelta della meta adatta per le vacanze 2020 con i bambini. Ho chiesto suggerimento ad alcune super travel blogger, ecco cosa ci consigliano.

LEGGI ANCHE: GITA IN GIORNATA CON I BAMBINI: TREKKING ALL’ALPE DI LEMNA, COMO

Racines e Vipiteno per l’estate 2020: il consiglio di Azzurra di Baby Trekking

“Una delle mete senz’altro più belle per i bambini in montagna è sicuramente la zona di Racines e Vipiteno“, mi ha suggerito Azzurra, che con il suo sito BabyTrekking mi fa sognare ogni giorno tra passeggiate e rifugi. “Molto meno conosciuta delle non lontane Dolomiti, offre escursioni facili, spesso pianeggianti (quindi molto facili da affrontare anche con passeggino) e con malghe/rifugi sempre con un proprio parco giochi, per permettere ai bambini di svagarsi sempre dopo le camminate.
Il paesaggio è imponente: le cime frastagliate delle Alpi dello Stubai contrastano con il verde smeraldino dei prati e non è per nulla raro incontrare mucche, cavalli e caprette al pascolo… Inoltre, si mangia davvero molto bene, spendendo parecchio meno che in altre località.
Una delle carte vincenti di questa splendida zona al confine con l’Austria è l’Active Card che, oltre a permettere di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici, consente anche l’accesso agli impianti del Monte Cavallo (Vipiteno), Ladurns e Racines senza ulteriori spese. Un gran bel risparmio per le famiglie. L’accoglienza è davvero calorosa: chi prova questa zona di sicuro se ne innamora e non la lascia più!”

LEGGI ANCHE: SAAS-FEE: IN ESTATE CON I BAMBINI NEL CANTONE VALLESE TRA MONTAGNE, MARMOTTE E RACLETTE

In vacanza in Alpe di Siusi come suggerisce Teresa di Trekking a 6 zampe

Teresa è un’amica da anni, abbiamo lavorato molto insieme e il suo amore per la montagna è contagioso! Oltre ai due bimbi e al marito, viaggia con Mia, la loro cagnolona, e consiglia mete nel suo profilo Trekking a 6 zampe. “L’Alpe di Siusi è l’altopiano più esteso d’Europa. Posto nella parte occidentale delle Dolomiti, si estende tra la Val Gardena, il Gruppo del Sassolungo e il massiccio dello Sciliar, con il suo inconfondibile profilo”, mi dice, ” è un luogo magico, ricco di miti e leggende come quella delle streghe o di Re Laurino. Con i suoi prati sterminati, i panorami mozzafiato e i dolci declivi è il luogo perfetto per le vacanze in famiglia. Nelle giornate serene la vista spazia dal Gruppo del Sella alla Marmolada, uno spettacolo unico al mondo. Partendo da Compaccio, a monte della funivia Seiser-Alm, si può raggiungere la località di Saltria seguendo il panoramico Sentiero Hans e Paula Steger. La passeggiata si snoda tra i pascoli dell’alpe ed è percorribile anche in passeggino da trekking.  Il percorso parte dalla chiesa di Compaccio, dove si imbocca il sentiero n. 30 su strada asfaltata fino all’Hotel Steger-Dellai. Da qui, si prosegue fino alla Malga Ritsch e poi in direzione Saltria. Si torna per la stessa via dell’andata. Se si è stanchi è possibile tornare anche con l’autobus”. 

LEGGI ANCHE: VALLE SOANA: UN WEEKEND CON I BAMBINI TRA LE MONTAGNE DEL GRAN PARADISO

In Val di Fassa con Chiara di The Travelling Golden Family

Seguo Chiara da tanto, amo lo spirito avventuroso e di pieno adattamento della sua famiglia! Mi sono innamorata delle sue immagini del Canada, come anche delle gite quotidiane che vanno nel loro Veneto e raccontano su The Travelling Golden Family. “Il mio primo consiglio per quest’estate è la Val Di Fassa. Passeggiate semplici e panoramicamente top sono quella dal rifugio Ciampedie al Gardeccia, la Conca del Fuciade e consiglio (sempre se possibile) una notte in rifugio (i miei uomini l’anno scorso hanno dormito al rifugio Re Alberto sotto alle torri del Vajolet). Per gli appassionati ci sono altrimenti ferrate che si possono fare anche con i bambini – mio marito se le sta già studiando – oppure esperienze in Malga come la mungitura e vedere come si fa il Formaggio alla malga Aloch. Anche la val San Niccolò offre gite semplici e panorami super. Un’ultima bella passeggiata che consiglio è al Rifugio Contrin. Normalmente si può dormirci e vedere all’alba le mucche che tornano dal pascolo, non so quest’anno, ma ci si può informare!”.

LEGGI ANCHE: COSA METTERE IN VALIGIA PER UNA VACANZA IN MONTAGNA CON I BAMBINI?

L’estate 2020 in montagna? Sì, in Valle D’Aosta con Manuela di MammeAcrobate

Manuela è un’altra mia cara amica e ogni anno torna in Valle d’Aosta dove hanno una casa e mi fa sognare con i paesaggi della sua montagna. La potete trovare su MammeAcrobate. “Le mie mete preferite sono diverse, adoro la passeggiata fino al Lago d’Arpy, accessibile a tutti, l’ho fatta anche con il passeggino e, a parte l’ultimissimo tratto dove devi farti aiutare da una seconda persona, anche con un bimbo piccolo e passeggino da montagna si può fare! Lungo la strada il panorama è stupendo e il Lago d’Arpy è davvero incantevole, in alcuni periodi può capitare di arrivare su e trovarlo ancora circondato da qualche cumulo di neve… che fatica ad andarsene! Poi per le famiglie è perfetta Cogne, al centro della valle di Cogne, super attrezzato per i bambini e punto di partenza di passeggiate e percorsi di trekking, per tutti i gusti e i livelli”.

LEGGI ANCHE: LA GITA DELLA DOMENICA CON I BAMBINI: ALPE DEVERO E IL LAGO DELLE STREGHE

In montagna in Abruzzo per l’estate 2020 con Cristina di Viaggiapiccoli

Non solo nord Italia, Cristina infatti, con Francesco e i due gemelli Enrico e Giulia, ci suggerisce una meta diversa: “noi che siamo del Sud vi consigliamo una montagna al centro dell’Italia: l’Abruzzo. D’estate (come di inverno) Roccaraso è una meta perfetta per le famiglie, vi diciamo solo che al centro del paese c’è un grande prato (si chiama “il pratone”) con scivoli, altalene, gonfiabili e percorso avventura. E partendo da Roccaraso si possono organizzare tantissime gite e camminate nel Parco della Majella, nel nostro blog www.viaggiapiccoli.com ne consigliamo tantissime, una a misura di famiglia e da fare anche con il passeggino è il sentiero della Camosciara, super consigliata: si gira a piedi, a cavallo, in bici e anche in carrozza”.

Tra Piemonte e Val d’Aosta: l’estate 2020 in montagna di Teodora Lombisani

Teodora è un’amante della vita lenta e delle piccole cose, come si vede dal suo profilo Instagram. “Io e mio marito da sempre siamo amanti della montagna, amiamo camminare nel silenzio, tra gli alberi e goderci quell’atmosfera magica che solo lei riesce a dare. La montagna è per me il luogo dove trovo l’energia, la forza e la carica .Cammino per ore e ogni passo è come se qualcuno mi regalasse un respiro diverso e molto più leggero. Ci piace camminare con il naso all’insù e ogni passo fatto un traguardo raggiunto perché quando poi si arriva in cima la soddisfazione ripaga tutta la fatica fatta, è un pò come quando vogliamo raggiungere un obiettivo e alla fine quando ce l’hai fatta esulti per la felicità. I nostri ricordi più belli sono rinchiusi nel ricordo che ruota attorno ad una montagna.
I nostri primi pic nic da fidanzati, le visite alle malghe, i formaggi gustati con mirtilli e fragole, il pane comprato appena sfornato. In Piemonte posso suggerire sicuramente Laghi blu, una delle mete più suggestive dell’alta valle Varaita. Si parte da Chianale di Pontechianale. Il percorso è tra boschi e pascoli, e porta ad alcuni superbi laghi alpini, con una vista sulla piramide del Monviso da togliere il fiato. Mentre un nostro posto del cuore è in Valle d’Aosta, a Valturnanche, con sosta obbligatoria all’antico forno Flamini“.

Le bellezze della Lombardia con Elisa di Acchiappamappa

Comasca, Elisa, che viaggia insieme a Paolo e ai piccoli Giorgia e Riccardo, suggerisce proprio la sua regione per le vacanze 2020 con i bambini in montagna: “Io da lombarda non posso non suggerire la Val Masino, più in particolare la Riserva Naturale della Val di Mello. Si trova in Valtellina, ed è il fiore all’occhiello della Lombardia. I trekking non sono impegnativi (noi li abbiamo fatti più volte con i bimbi) e i paesaggi che li circondano sono di rara bellezza. Questa valle viene anche chiamata lo Yosemite della Lombardia“.

Un bagno in Val di Mello con Elena di mammavventura85

E la Val di Mello è amata anche da Elena, che viaggia con la sua Gaia e racconta tutti i suoi trekking sull’account mammavventura85. “Confermo quello che dice Eisa, la Val di Mello è un vero e proprio gioiello. Bagno obbligatorio mi raccomando! Vi suggerisco un’escursione di 45 minuti circa con un dislivello di 185 metri dall’arrivo della navetta all’ultimo rifugio (Rasega). Impostate sul navigatore San Martino. Se siete tra i primi 50 arrivati, allora potrete salire in Valle in Macchina (scelta per me sconsigliata), ritirando il biglietto del parcheggio al distributore di San Martino. Se non volete salire in macchina potete parcheggiare al campo sportivo (una parte è gratuita) o in paese e salire a piedi o con il bus Navetta a pagamento. Con il bus risparmiate circa 20 minuti di camminata. Il sentiero è una carrozzabile, è molto semplice e panoramico. Si incontrano parecchi punti di ristoro e un lago meraviglioso dove la foto è di rito. Il Rifugio Rasega è l’ultimo punto di ristoro prima che la valle finisca ed è anche l’unico punto dove la valle si allarga. Ci sono prati enormi e posti all’ombra dove potersi sdraiare. Se desiderate mangiare al rifugio vi consigliamo vivamente di contattare Alma e Franco per prenotare 0342 048668. Se proprio volete fare qualcosa fuori dalle righe potete pensare di passare la notte al rifugio. Per chi non è abbastanza stanco, può addentrarsi nel bosco e salire fino al punto panoramico, da cui si vede perfettamente tutta la valle”.

Il consiglio di Metaperquattro: la Valle di Ledro

Una famiglia che non si ferma mai è quella di Metaperquattro (sul blog trovate diversi spunti proprio sulla meta che ci suggeriscono): Meri, Edo, Tommi e Alle viaggiano insieme dappertutto e per l’estate 2020 in montagna scelgono un luogo magico. “Se dovessimo consigliare una meta perfetta per trascorrere qualche giorno in montagna con bambini noi diremmo subito la Valle di Ledro. Una valle ricca di sentieri e passeggiate da fare in famiglia. A Ledro si può godere della pace che si respira sulle sponde del Lago trascorrendo giornate di puro relax in costume oppure partire per un trekking di famiglia o un giro in bicicletta alla scoperta di uno dei punti panoramici che Ledro offre. Vi segnaliamo Ledro Land Art, il Bosc del Meneghì, le cascate del Gorg d’Abiss, la passeggiata lungo in sentiero delle fate e degli gnomi e tanto tanto altro. La vicinanza con l’alto Garda vi permetterà di spostarvi alla scoperta del lago di Tenno, delle Cascate del Varone e del bellissimo Castello di Riva del Garda. Che dire.. non faticherete ad immergervi nella natura, fare sport all’aria aperta e rigenerarvi con tutta la famiglia”.

Saint Barthélemy in Valle d’Aosta: la meta per l’estate 2020 secondo Martino di SportOutdoor24

SportOutdoor24 è un sito che consiglio spesso perché ha tantissimi suggerimenti, anche per famiglie, su percorsi, sentieri, ciclabili e viaggi in generale. Con Martino, il fondatore, lavoriamo insieme da diversi anni. Ci suggerisce per l’estate in montagna con i bambini una meta in Valle d’Aosta, Saint Barthélemy. “Ci sono davvero pochissime strutture turistiche e non esistono grosse città in questa valle. Sono piccoli, anzi piccolissimi villaggi montanari, l’ospitalità è quella di una volta, come la cucina, genuina e locale. Le vacanze qui sono tranquille, all’insegna della semplicità e della natura, i prezzi abbordabili, e si vedono stellate incredibili”.

La Val Pusteria: la meta preferita per l’estate 2020 di Francesca di Patatofriendly

Conosco Francesca da tanti anni e ho sempre cercato tra le pagine del suo blog Patatofriendly suggerimenti per i nostri viaggi in famiglia. “Per questa strana estate la meta che vi consiglio è l’Alto Adige e in particolare la Val Pusteria. Si tratta di una meta meravigliosa per chi ama la montagna, con trekking adatti anche ai bambini più piccoli (e ai passeggini), parchi gioco in quota ma anche laghi incantevoli come il lago di Dobbiaco e quello di Braies“. 

In Val di Fiemme con Elisa e Luca di Miprendoemiportovia

Una travel couple d’eccellenza: è quella formata di Elisa e Luca di Miprendoemiportovia che viaggiano insieme a Manina, il loro bimbo. Per l’estate 2020 consigliano la Val di Fiemme, tra camosci, aquile e marmotte. Trekking, aria pulita, possibilità di stare a contatto con gli animali. “Per i bimbi è eccezionale la foresta dei draghi“, mi ha suggerito Elisa. Si tratta una passeggiata facile per bambini e famiglie, un sentiero ad anello di un chilometro e mezzo circa, pianeggiante e accessibile anche con il passeggino. Si parte (e si torna) vicino alla telecabina Predazzo-Gardonè. Si percorre in un’ora circa, a tratti nel bosco, soleggiato e panoramico.

post a comment